Spaziomarzi - Ginecologo sul web... e in studio. A milano home page spaziomarzi: chi e' Marco Marzi, il ginecologo Il ginecologo si presenta

Spaziomarzi - perizie medico legali La mia attività di perito medico legale

Dov' lo studio del ginecologo
spazioalmarzi - area di libero pensiero del ginecologo
NIENTE PANICO

Warning: file_exists(): open_basedir restriction in effect. File(../classes) is not within the allowed path(s): (/var/www/clients/client1/web93/web:/var/www/clients/client1/web93/private:/var/www/clients/client1/web93/tmp:/var/www/spaziomarzi.net/web:/srv/www/spaziomarzi.net/web:/usr/share/php5:/usr/share/php:/tmp:/usr/share/phpmyadmin:/etc/phpmyadmin:/var/lib/phpmyadmin:/usr/share/pear) in /var/www/clients/client1/web93/web/writein3/classes/include_all.inc.php on line 19


Torna alla pagina principale

21/06/2008
Osteoporosi
Come prevenirla

In molte mi domandano informazioni sull'osteoporosi, che spesso si associa alla menopausa. Ecco qualche consiglio utile.

In presenza di osteopenia, rilevata sottoponendosi a una MOC, è possibile prevenire l'osteoporosi con piccole attenzioni nello stile di vita.

Attività Fisica
Ballare e camminare meglio che nuotare: alcuni tipi di esercizio fisico, più di altri sono un deterrente alla rarefazione dell'osso.
Diversi studi hanno dimostrato come l'esercizio fisico non solo migliori la massa muscolare ma faccia anche aumentare la densità ossea, soprattutto a livello del collo femore, nei giovani, e ne riduca la perdita negli adulti.
Il rimodellamento osseo è stimolato dalla forza di gravità, cioè dal peso dei corpo e quindi salire le scale a piedi, ballare, camminare, pedalare, fare ginnastica aerobica rappresentano un buon deterrente alla rarefazione
delle ossa.
Il nuoto invece, pur rinforzando muscoli, cuore, articolazioni, non è particolarmente utile per l'osso, perché in acqua non si deve sostenere il peso corporeo e se lo stimolo della forza di gravità manca, l'osso ne risente. Gli astronauti che restano per lunghi periodi in assenza di peso per mancanza di forza di gravità perdono calcio e minerali dalle ossa e possono andare incontro, anche se giovani, a forme di osteoporosi, per fortuna reversibili.

Alimentazione
Un'altra ricerca sulle abitudini alimentari (110 donne, età media 62 anni, già con diagnosi di osteoporosi) ha messo in evidenza che l'apporto quotidiano di calcio, di circa 808 milligrammi, era molto inferiore al fabbisogno quotidiano, e quello della vitamina D il 15 per cento meno del necessario.

La vitamina D è prodotta soprattutto nella pelle e l'esposizione ai raggi solari è essenziale per l'assorbimento intestinale del calcio e per la mineralizzazione dell'osso. La carenza è possibile se sono ridotte l'esposizione al sole e la vita all'aria aperta.

Piccole quantità di vitamina D si trovano anche in alcuni alimenti (il tuorlo d'uovo) e in alcuni pesci: salmone, aringa, tonno, latterini. Ne è anche ricco l'olio di fegato di merluzzo.

Eliminare cattive abitudini
Cosa altro si può fare oltre alla dieta corretta e ricca di calcio, alla regolare attività fisica e al giusto apporto di vitamina D?
Si possono eliminare, ad esempio, i fattori di rischio come il troppo alcol e sigarette.




Se avete un problema o un dubbio da sottoporre al Dott. Marzi potete scrivere a
info@spaziomarzi.net.

  follow me >  facebook twitter


Spazio alla prevenzioneCosa succede quando...niente panico

chi è | contatti | cosa succede quando | no panic | spazio alla prevenzione | marzi blog
home | link | mappa del sito